Uno specialista in medicina del nuoto ed attività subacquee, per tutti coloro che amano il mare ed i suoi misteri.

sabato 21 settembre 2019 [OnL:27]
 
DocumentiL'esperto rispondeEventiGlossarioSuggerimenti per la lettura
Primo soccorsoNormativaAnimali marini pericolosiCamere iperbariche
Agenzie didatticheAlbum fotograficiMercatinoSuggerimenti per le vacanzeSiti interessanti
RegistrazioneCollegamentoGuestbookMappa del sitoNovità degli ultimi 7 giorni

Animali marini pericolosi

2.Vertebrati

2.3. Trattamento

Della Marta Maria Elisa - Vai Luciano

Morso da Squalo

  • Recupero vittima dall'acqua per evitare ulteriori attacchi
  • allertare 118
  • BLS appena possibile
  • controllo immediato dell'emorragia

Trattamento medico urgente
  • Rianimazione cardiopolmonare
  • trattamento stato di shock , reintegro liquidi e ripristino volemia
  • stabilizzazione condizioni generali
  • antibioticoterapia a largo spettro
  • profilassi antitetanica
  • rx per escludere eventuali fratture
  • toelette chirurgica delle ferite ed eventuale ricostruzione chirurgica

Morso da Barracuda
Sono valide le linee guide per il morso da squalo.

Morso da Murena
  • Valutazione del paziente
  • Controllo funzioni vitali
  • Valutazione della ferita (indossare sempre guanti nel valutare lesioni sanguinanti)
  • Accurata disinfezione della ferita
  • Controllo eventuali emorragie con bendaggio compressivo ed eventuale pressione sui punti arteriosi di pressione dell’arto interessato per massimo un minuto indi rilascio graduale.
  • Se la ferita è a carico di un arto elevarlo .


In ambiente medico procedere a:
  • Revisione chirurgica della ferita
  • Profilassi antibiotica
  • Profilassi antitetanica.


Morso da Tridacna
  • valide le linee guida per il morso di murena
  • controllo rx per escludere eventuali fratture
  • eventuale immobilizzazione fratture


Morso da Serpente Elegante
  • valutazioni condizioni generali del paziente
  • eventuale BLS
  • rimozione di quanto più veleno possibile quanto prima mediante legatura dell'arto interessato , incisione della ferita e suzione
  • limitare la diffusione in circolo mediante bendaggio compressivo
  • iniezione antidoto con estrema cautela, possibili reazioni allergiche
  • invio immediato presso una centro di terpia intensiva
  • trattamento insufficienza renale da mioglobinuria
  • antibioticoterapia
  • profilassi antitetanica

© Questo sito utilizza la Licenza Creative Commons. Scrivici Segnala il sito Firma il guestbook Mappa del sito